Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2009

Jules Verne

«Moblssthvuprudepmifhomvvvrgllqmont
oogghqmeuvdatopnrifouroibamfmltgquz
fzeprnqdspbrnmoqfrrniuvrsfpndquaggh
qzipzniviihqsboqpnmiqzztdipzrdfrvnvl
lrqqhivrsahnlepqnibgqvzflrinaaueohqbf
gqqgforczrfnstzhaprqnrpntmhlfusfhoqb
qonqptatdcpprgghqeouzuluaqnfnepznsp
zmnrappqhnqnoqqrrfiquzlhe.»

George Orwell

1. Qualunque cosa cammini su due zampe è un nemico. 2. Qualunque cosa cammini su quattro zampe o abbia le ali è un amico. 3. Nessun animale deve indossare vestiti. 4. Nessun animale deve dormire in un letto. (con le lenzuola) 5. Nessun animale deve bere alcol. (in eccesso) 6. Nessun animale deve uccidere un altro animale. (senza motivo) 7. Tutti gli animali sono uguali. (ma alcuni sono più uguali degli altri)

Dino Buzzati

Nel sogno c'è sempre qualcosa di assurdo e confuso, non ci si libera mai della vaga sensazione ch'è tutto falso, che un bel momento ci si dovrà svegliare.

Orazio

Mentre parliamo sarà già fuggito l'invidioso tempo:
cogli l'attimo, credi al domani quanto meno ti è possibile.

Giacomo Leopardi

Sempre caro mi fu quest'ermo colle, e questa siepe, che da tanta parte de l'ultimo orizzonte il guardo esclude. Ma sedendo e mirando, interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete io nel pensier mi fingo; ove per poco il cor non si spaura. E come il vento odo stormir tra queste piante, io quello infinito silenzio a questa voce vo comparando: e mi sovvien l'eterno, e le morte stagioni, e la presente e viva, e il suon di lei. Così tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare.